sabato 11 ottobre 2008

Gâteau aux pommes di Alex

Oggi a Padova è una calda giornata d'autunno. Finalmente posso concedermi una vera giornata di relax. Ho dormito un po' di più, anche se ho fatto un sogno inquietante, e poi ho fatto un lungo giro in bici sui colli, fino ad Arquà Petrarca, un posto magico, dove, tra mura e vigne, stradine e vecchie case, sembra di tornare al 1200!

Tornata a casa una fame!!! E SiLviA finalmente in chat!!! Approfittiamo allora del magnifico pomeriggio insieme (anche se solo via etere) per rispolverare una vecchia abitudine, quella che ha dato vita al nostro amato blog: la ricetta parallela! Entrambe "ingolosite" dalla torta di mele di Alex, vogliamo sperimentarla. Unico neo: non abbiamo le uvette, quindi proporremo delle piccole modifiche.


Ingredienti:

4 mele
4 uova
180 gr di zucchero
100 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
120 gr di burro fuso
8-10 amaretti sbriciolati (non avevamo le uvette!)

Preparazione: separare gli albumi dai tuorli. Sbattere i tuorli e lo zucchero con la frusta elettrica fino ad ottenere una bianca crema. Aggiungere il burro fuso, poi la farina. Mischiare bene.
Montare a neve gli albumi ed incorporarli delicatamente nel composto.
Sbucciare le mele, eliminare il torsolo, tagliarle a fettine sottili e aggiungerle al composto. Unire gli amaretti e mischiare il tutto.
Inburrare uno stampo e versarvi il composto con le mele.
Infornare nel forno preriscaldato a 190° per circa 40 minuti.



VerA: io la mia versione l'ho fatta weightwatchers, quindi: 100 g di zucchero, 100 di burro e di conseguenza, date le dimensini un po' ridotte, 3 mele.

SiLviA: Per essere ancora più parallele, dato che Vera ha comprato una pizza d'asporto, ne ho preparata una anch'io!

P.S. Ed eccoci, immortalate, parallele ed unite più che mai! Io, SiLviA, il nostro blog e la torta di mele di Alex!!!

9 commenti:

  1. Che idea simpatica di fare la torta collegate via Internet!! Ieri l'ha fatta anche mia madre e ha detto che per le mele dolci che ha trovato lei in Italia bisogna assolutamente ridurre la quantità di zucchero. La torta svizzera è venuta troppo dolce?
    Certo che quella spolverata di zucchero ci sta proprio bne.
    Buona domenica a voi due, Alex

    RispondiElimina
  2. siete grandiose!! e le torte di mele parallele pure son diventate amiche...
    un bacio via etere a entrambe,

    buona domenica
    f

    RispondiElimina
  3. Ciao Alex! infatti ho ridotto la quantita' di zucchero perche' gia' progettavo di spolverizzarla con quello a velo... non sempre le mie torte sono esteticamente tanto belle, ma lo zucchero a velo aiuta a migliorare l'aspetto! ;) Comunque e' venuta bene! Le mele qui sono piccole, ma davvero gustose!!! Silvia

    RispondiElimina
  4. Si, è bello cucinare in parallelo, è un modo per invitarsi a cena da lontano! ciao Francesca, a presto!! S.

    RispondiElimina
  5. siete belle, bellissime.... :)

    RispondiElimina
  6. Ciaooooooo!!! Grazie davvero a tutte per i vostri commenti!!! Magari una volta potremmo fare una conferenza via skype e fare una ricetta super-parallela :) Ieri è stata una giornata davvero divertente e mi è parso che SiLviA fosse qui! Abbiamo cucinato insieme, sentivo il rumore del suo frullatore, la chiamavo da una stanza all'altra (io ero nel suo soggiorno, lei nella mia cucina) e dopo abbiamo pure mangiato insieme, lei seduta al posto di Ru!!! E abbiamo chiacchierato in tavola, come due vere commensali! Grazie SiLviA che ci sei e per come sei!!!

    RispondiElimina
  7. Puoi postare la tua torta sul sito di essenza di vaniglia... si raccolgono ricette di torta di mele!!

    RispondiElimina
  8. Grazie Claud! Ma forse è meglio passare l'informazione ad Alex, visto che la torta l'abbiamo copiata da lei ;) ciaoooo!!!!!!Silvia

    RispondiElimina

Lascia un'impronta passando di qui...

i più cucinati della settimana

Related Posts with Thumbnails

ipse dixit...

  • meglio un asino vivo che un dottore morto! (zia laura)
  • quel che non strangola... ingrassa! (zia laura)
  • non ti curar di lor, ma guarda e passa (dante alighieri)
  • the most important thing is to enjoy life - to be happy - that's all that matters (Audrey Hepburn)
  • ho imparato tante cose qui... non solo a cucinare, ma una ricetta molto più importante: ho imparato a vivere. Ho imparato ad essere qualcosa di questo mondo che ci circonda, senza stare lì in disparte a guardare... (dal film Sabrina)
  • ergastolo in vita! ai lavori "sforzati"! (zia laura)
  • "calandra" (cioè cassandra), verace sempre, creduta mai... (zia laura)
  • tutti i nodi vengono al petto (laura)

gocce di rugiada

  • one step at the time
  • siamo qua tre giorni con ieri l'altro
  • chi semina vento raccoglie tempesta
  • chi semina raccoglie
  • chi si ferma è perduto
  • tutto il mondo è paese
  • meglio soli che male accompagnati
  • meglio tardi che mai...
  • aiutati che il ciel t'aiuta
  • finché c'è vita c'è speranza
  • cuor contento ciel l'aiuta!
  • gratis et amore dei
  • via il dente, via il dolore!
  • chi si accontenta, gode!
  • sursum corda!