martedì 9 giugno 2009

Alici (quasi) marinate e... "Nìvuro di sìccia"!

La scorsa settimana sono stata un po' presa per via del lavoro, poi sono andata in Italia a votare e quindi ho un po' trascurato il blog, ma eccomi di nuovo qua! Non mi sono ancora rimessa seriamente ai fornelli e questa ricetta risale a qualche domenica fa, ma non vedo l'ora del weekend per potermi cimentare, anche perché mia mamma mi ha regalato questo (tanto desiderato) libro:


Nìvuro di sìccia Le ricette ispirate alle avventure
del più astuto commissario siciliano
a cura di Viviana Neri, Trenta Editore (2008)





È un librettino molto grazioso e ben curato di 170 pagine che contiene circa 150 ricette ispirate ai romanzi di Camilleri che hanno per protagonista quel buongustaio del commissario Montalbano. È diviso in capitoli dedicati ai vari "cuochi", tra cui ovviamente Adelina, Calogero ed Enzo. Ogni ricetta è preceduta da una citazione, un po' come i miei post dedicati alle ricette di Montalbano!



Ed ecco invece la ricetta di questo post:
Avevo tanta voglia di provare a preparare le alici marinate, ma leggendo qua e là nei blog, mi sono un po' spaventata per via dell'Anisakis (ne sa quacosa Sandra!): il parassita degli animali marini. Erborina consiglia di pulire le alici fresche e poi surgelarle, in modo che il parassita, anche se non visibile ad occhio nudo perché ancora i fase larvale, muoia.
Nonostante questo consiglio e anche per mancanza di tempo (infatti si dovrebbero tenere le alici in freezer 4 giorni), ho deciso di provare questa ricetta qui che prevede anche la cottura. Lo so che non è la stessa cosa, ma prometto che prima o poi le farò a regola d'arte!


Ingredienti
1kg di alici
prezzemolo tritato
aceto
aglio
1/2 bicchiere di acqua
1 peperoncino fresco
sale
olio extra vergine d’oliva

Preparazione
1 Pulite le alici eliminando la testa, la coda e la lisca.

2 Mettete sul fuoco una padella con un po' d'aceto (io ho aggiunto anche un po' d'acqua) e aggiungete tutte le alici.

3 A cottura ultimata spegnete il fuoco e preparate il prezzemolo tritato e l'aglio a fette. In una pirofila aggiungete dell’olio e iniziate a stendere le alici. Cospargete con prezzemolo e aglio a fette e poi, di seguito con gli altri strati di alici.

4 Alla fine aggiungete l’olio fino a ricoprire il tutto e il peperoncino a pezzi. Servite dopo alcune ore: più le lascerete a marinare, più i sapori saranno ben amalgamati.

ricetta tratta da Chezmaurizio.


Nonostante non fossero vere alici marinate, erano davvero buonissime!


Vorrei ringraziare Kostantina (il cui blog mi piace molto, forse anche perché in fondo abbiamo diverse cose in comune, oltre alla cucina) per questo premio che ci ha dato e prima di passarlo ad altri 8 blog, secondo il regolamento, devo elencare le cose che vorrei fare nel prossimo futuro (in ordine sparso!):

1 capire cosa voglio fare dopo la fine del mio dottorato.

2 provare tutte le ricette del mio nuovo libro "Nìvuro di Siccia".

3 andare al mare al più presto, magari a Trieste per andare anche a trovare le mie amiche e a mangiare nella mia trattoria preferita!

4 passare più tempo con la mia nipotina.

5 andare a trovare Vera in Virginia!

6 riempire il balcone di piantine aromatiche.

7 riuscire a godermi i weekend con Ru, senza aver sempre da pensare al lavoro!

e adesso passo il premio a:
... (ovviamente) Vera,
poi ad alcuni dei blogger che leggo più spesso e volentieri:

12 commenti:

  1. Anche io adoro Camilleri,e anche la versione televisiva di Montalbano! Ho addocchiato da tempo quel libro ma ancora non sono riuscita a trovarlo in libreria! Buona giornata, bacio

    RispondiElimina
  2. Anche io sono una fan di Montalbano:)
    La prossima volta che vado in Italia, cerco il libro, così poi facciamo a gara con le ricette alla "Nìvuro di sìccia":))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Idem come sopra per Montalbano! :-)
    Grazie per il premio... stavolta devo trovare il tempo per rispondere sul blog... è che facccio tutta di stracortsissima! :-)
    bacioni

    RispondiElimina
  4. ciao Nicole! credo che il libro tempo fa fosse esaurito, poi è stato ristampato, quindi finalmente l'ho trovato!

    ciao Kostantina! Sì!!! che bella gara!!! :P

    ciao Gatto Goloso, non preoccuparti se non hai tempo, il premio te lo meriti comunque!!! ciao!!

    Silvia

    RispondiElimina
  5. ciao complimenti per il blog, mi piacerebbe inserirti nella mia lista di blog amici, se sei interessata allo scambio link fammi sapere, il mio blog è www.iltrovaricette.blogspot.com

    ciao

    RispondiElimina
  6. Questo libro non lo conoscevo, grazie della segnalazione!

    RispondiElimina
  7. ciao Robj, verrò a vedere il tuo blog, non lo conoscevo. Grazie!

    prego Aioulik, a presto!

    RispondiElimina
  8. Adoro Montalbano... ho appena letto l'ultimo romanzo, fresco di stampa!
    E adoro le alici in tuttissimi i modi!
    Grazie del premio e complimenti per il blog :-)
    k
    (k-kitchen)

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per il premio :-)))
    E per la segnalazione del libro. Oltre al nuovo Montalbano allora ordino anche questo. Non può mancare nella mia libreria.
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  10. ciao Katia! io non l'ho ancora letto, ma ce l'ho già in casa: sarà il prossimo libro che leggerò, appena finito quello di questo periodo! Prego, te lo meriti!

    Ciao Alex, prego, figurati! E' un libretto piccolino, ma secondo me vale proprio la pena... finora ogni volta che leggendo Camilleri mi veniva un "pititto lupigno" mi mettevo a fare grandi ricerche sui libri o in rete per trovare le ricette, ora è tutto più facile! Buona giornata! a presto! Silvia

    RispondiElimina
  11. Ci sono riuscita!!

    Grazie davvero,
    io poi sono sempre quella che non prende mai la staffetta... disastro di una blogger che sono!

    RispondiElimina
  12. Ciao Daniela! Meno male, iniziavo a preoccuparmi! non preoccuparti, se non ti va di continuare non c'e' problema!

    RispondiElimina

Lascia un'impronta passando di qui...

i più cucinati della settimana

Related Posts with Thumbnails

ipse dixit...

  • meglio un asino vivo che un dottore morto! (zia laura)
  • quel che non strangola... ingrassa! (zia laura)
  • non ti curar di lor, ma guarda e passa (dante alighieri)
  • the most important thing is to enjoy life - to be happy - that's all that matters (Audrey Hepburn)
  • ho imparato tante cose qui... non solo a cucinare, ma una ricetta molto più importante: ho imparato a vivere. Ho imparato ad essere qualcosa di questo mondo che ci circonda, senza stare lì in disparte a guardare... (dal film Sabrina)
  • ergastolo in vita! ai lavori "sforzati"! (zia laura)
  • "calandra" (cioè cassandra), verace sempre, creduta mai... (zia laura)
  • tutti i nodi vengono al petto (laura)

gocce di rugiada

  • one step at the time
  • siamo qua tre giorni con ieri l'altro
  • chi semina vento raccoglie tempesta
  • chi semina raccoglie
  • chi si ferma è perduto
  • tutto il mondo è paese
  • meglio soli che male accompagnati
  • meglio tardi che mai...
  • aiutati che il ciel t'aiuta
  • finché c'è vita c'è speranza
  • cuor contento ciel l'aiuta!
  • gratis et amore dei
  • via il dente, via il dolore!
  • chi si accontenta, gode!
  • sursum corda!