domenica 14 dicembre 2008

Pasta al nero di seppia e calamari affogati

Visto che adesso ho ha disposizione ancora 24g di nero di seppia, non posso non provare a fare la pasta al "nìvuro di siccia"!

"Da qualche tempo il commissario s'era addunato che Adelina, se lui era teso, turbato, nirbùso, in qualche modo l'intuiva da come lui al matino lasciava la casa e allora gli faceva trovare piatti speciali che gli risollevavano il morale. Quel giorno Adelina era entrata in azione, sicché Montalbano trovò pronto in frigo il sugo di seppie, stretto e nero, come piaceva a lui. C'era o no un sospetto d'origano? L'odorò a lungo, prima di metterlo a scaldare, ma magari questa volta l'indagine non ebbe esito."
da Il cane di terracotta di Andrea Camilleri [pag. 143]

Pasta al nero di seppia


Ingredienti:
100g di pasta lunga
200 g di pomodori maturi
1 seppie di media grandezza
1 spicchio d'aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
olio
sale & pepe.

Preparazione:
Pulite bene la seppia, badando a non rompere il sacchetto contenente il nero (che metterete da parte), e tagliatela a striscioline fittissime. Soffriggete in tegame nell'olio, l'aglio intero o a pezzetti, ed aggiungete il pomodoro spellato e senza semi. Appena si sara' appassito aprite con attenzione il sacchetto del nero facendo scolare il suo contenuto nel tegame. Aggiungete la seppia, rimescolate bene e sfumate col vino. Allungate il sugo con un bicchiere d'acqua, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per mezz'ora circa. Lessate la pasta al dente e condite nella zuppiera con la salsa nera.

Questa ricetta è ripresa dal sito vigata.org che a sua volta la trae da La cucina tradizionale siciliana di Anna Pomar. Sul blog di Gloricetta ho appena scoperto l'esistenza di questo libro con 150 ricette tratte dai romanzi di Camilleri: inutile dire che cercherò di procurarmelo al più presto: NIVURO DI SICCIA, LE RICETTE ISPIRATE ALLE AVVENTURE DEL PIU' ASTUTO COMMISSARIO SICILIANO, Trenta editore.

questa immagine è tratta dal calendario di ERBEROSSI 2006 ed è stata fatta da Diramazioni (Jessica e Lucio). Di tutto il (bellissimo) calendario, che continuo a tenere in cucina e a girare ogni mese, questa forse è la mia immagine preferita ed è proprio quella di dicembre!

e per secondo...

Calamari affogati

Ingredienti:

1 cipolla
1 spicchio d'aglio
500g di calamari
1/2 bicchiere di vino bianco
150g di polpa di pomodoro (io ho usato la conserva di pomodoro di mio papà)
10 olive verdi snocciolate
un po' di capperi
un pezzettino di sedano
prezzemolo tritato
peperoncino
sale & pepe

Preparazione:
Soffriggete l'aglio e la cipolla. Appena dorati aggiungete i calamari puliti e tagliati a pezzi.
Quindi, dopo averli fatti insaporire pochi minuti, aggiungete 1/2 bicchiere di vino bianco. Aggiungete quindi: la polpa di pomodoro, le olive verdi snocciolate ed a pezzettini, 1 cucchiaio di capperi, il sedano verde affettato sottilmente, il prezzemolo trito, sale e peperoncino. Cuocete a fiamma bassissima per circa 60 minuti, controllando spesso che ci sia il sughetto. Altrimenti aggiungete un po' d'acqua.
Ho ripreso e riadattato la ricetta da qui.

Buon quasi-compleanno a Ru...





Glossario culinario IT - DE - EN:
calamaro, m. = der Kalmar, m. (ma in svizzera è anche Calamari)= squid, n.
oliva, f. = die Olive, f. = olive, n.
peperoncino, m.= der Paprika, m. = red/hot pepper, n.


13 commenti:

  1. Devo avere anche io il nuovo libro di ricette, assolutamente!! Ma se continui così me le posso leggere tutte sul tuo blog :-)
    Splendida la foto, trasmette tutta la genuinità di questo piatto.

    Buona domenica
    Alex

    RispondiElimina
  2. eh sì, ehehe, mi hanno rubato l'idea! :) buona domenica anche a te!! a presto! S.

    RispondiElimina
  3. In primis complimenti per le due bellissime e gustose preparazioni!!
    Ho cercato la tua mail ma non ho trovato l'indirizzo per risponderti in modo ...per così dire privato.... ahahah
    Il nome Mammazan non è un nome di fantasia ma riprende la parte iniziale del mio cognome da sposata.
    Infatti così mi chiamano tutti gli amici dei miei figli, ecco tutto
    Forse non è un granchè di bellezza, ma questo è ormai!!!

    RispondiElimina
  4. Cara Grazia, n realtà ti aveva scritto Vera, ma la curiosità era condivisa da entrambe! Secondo me invece è un soprannome molto carino, ti si adatta molto! a presto! Silvia (in effetti non abbiamo gli indirizzi email pubblici...)

    RispondiElimina
  5. Ciao Grazia! Grazie della risposta alla nostra curiosità un po' impertinente! È molto carino invece! Originale e affettuoso, ti si addice, perché è anche molto carismatico, ha una cadenza ritmata che si addice ad una donna frizzante come te!!! Baci

    RispondiElimina
  6. Silvia che meraviglia...i tuoi piatti diventano sempre più belli e gustosi! un bacione

    RispondiElimina
  7. Ciao Silvia,
    rende molto bene la foto!
    E grazie ancora per aver voluto mettere la nostra illustrazione!
    Riguardo alle seppie e alla citazione: ormai sei Camilleri-dipendente!!
    Visto che siete cuoche attivissime, per caso hai mai visto "Pomodori verdi fritti"? Se lo vedi ti viene voglia di farli...

    RispondiElimina
  8. Ciao Lo, grazie!!! Sono molto soddisfatta anch'io, devo dire! :P
    a presto! un bacione, S.

    Ciao Jessica!! Niente, figurati, mi piace tanto la vostra illustrazione e volevo appenderla anche sul blog! a presto! S. (avevo visto pomodori verdi fritti, ma tanto tempo fa, vorrei rivederlo!)

    RispondiElimina
  9. Il libro sulle ricette ispirate a montalbano mi incuriosisce ma devo dirti che desidero molto di più trovare il libro di Anna Pomar che citi. ne ho sentito dire meraviglie e dato che per un caso ho conosciuto il figlio della scrittrice e intendo invitarlo a cena vorrei sorprenderlo con una delle ricette di sua madre. ma purtroppo in molte librerie mi hanno detto che non è più disponibile...uffa! non è che potreste aiutarmi? magari mi inviate qualche ricetta via mail...è chiedere troppo???

    RispondiElimina
  10. ciao Moscerino, purtroppo non ho il libro, anche se ispira molto anche me! Comunque sul sito http://www.vigata.org/cucina/ricette.shtml da cui ho tratto la ricetta, riprendono diverse ricette di questo libro, magari riesci a trovare qualcosa che ti piace per l'occasione (chissà com'è abituato a mangiare bene il figlio di Anna Pomar!!). Mi dispiace non poterti aiutare di più. A presto! Silvia

    RispondiElimina
  11. grazie Silvia, andrò a consultare il sito. il libro purtroppo è uscito fuori produzione, per questo non lo trovato :(
    comunque grazie di avermi risposto subito. Io per qualche strana ragione ieri sono tornata a vedere se mi avessi risposto ma non solo non visualizzavo la risposta, ma neppure il mio commento.....che strano! beh comunque grazie ancora!
    (P.S. al figlio della signora Pomar per questa volta preparerò solo una pizza fatta in casa e un dolce....non ho tempo di organizzare una vera cena ma ci tenevamo ad invitarlo e così abbiamo optato per una cena informale....fiuuuuu, almeno per questa volta non mi dovrò stressare per tentare di essere all'altezza della sua mamma!!!)

    RispondiElimina
  12. ciao! di niente, figurati! i commenti mi arrivano per posta, per questo ho visto subito il tuo anche se era legato ad un post un po' più vecchio! Non so come mai non lo visualizzavi, strano... non abbiamo la moderazione dei commenti... Peccato per il libro fuori produzione... almeno per questa volta te la cavi in tranquillità! :) A presto!! Silvia

    RispondiElimina
  13. ciao..qui han preso la tua foto... hanno il vizio.. puoi chiedere a FB di rimuoverla segnalando il link

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=253264384781990&set=a.248167188625043.51960.118952854879811&type=1&theater

    RispondiElimina

Lascia un'impronta passando di qui...

i più cucinati della settimana

Related Posts with Thumbnails

ipse dixit...

  • meglio un asino vivo che un dottore morto! (zia laura)
  • quel che non strangola... ingrassa! (zia laura)
  • non ti curar di lor, ma guarda e passa (dante alighieri)
  • the most important thing is to enjoy life - to be happy - that's all that matters (Audrey Hepburn)
  • ho imparato tante cose qui... non solo a cucinare, ma una ricetta molto più importante: ho imparato a vivere. Ho imparato ad essere qualcosa di questo mondo che ci circonda, senza stare lì in disparte a guardare... (dal film Sabrina)
  • ergastolo in vita! ai lavori "sforzati"! (zia laura)
  • "calandra" (cioè cassandra), verace sempre, creduta mai... (zia laura)
  • tutti i nodi vengono al petto (laura)

gocce di rugiada

  • one step at the time
  • siamo qua tre giorni con ieri l'altro
  • chi semina vento raccoglie tempesta
  • chi semina raccoglie
  • chi si ferma è perduto
  • tutto il mondo è paese
  • meglio soli che male accompagnati
  • meglio tardi che mai...
  • aiutati che il ciel t'aiuta
  • finché c'è vita c'è speranza
  • cuor contento ciel l'aiuta!
  • gratis et amore dei
  • via il dente, via il dolore!
  • chi si accontenta, gode!
  • sursum corda!